La respirazione e le emozioni

Respirare è vivere, respirare bene significa vivere meglio. Ti sei già reso conto che senza cibo è possibile sopravvivere durante varie settimane, senz’acqua alcuni giorni, però senza aria soltanto pochi minuti?!

La maggioranza delle persone respira di forma superficiale e utilizza soltanto una piccola parte della capacità polmonare, però ognuno di noi ha un grande potenziale respiratorio da sviluppare. Ci vogliono solo le tecniche giuste e qualche minuto ogni giorno.

Un sentimento o un’emozione possono cambiare la tua respirazione. Prova a ricordarti di una situazione in cui eri nervoso, ansioso o con paura, certamente il tuo respiro era corto e rapido. La buona notizia è che l’inverso anche è valido: la respirazione può cambiare un’emozione. Allora, quando ti trovi in una situazione in cui non ti senti al tuo agio, oppure per qualsiasi motivo sei apprensivo, prova di rallentare il tuo respiro, inspirando ampiamente ed espirando lentamente, solo con le narici. Vedrai che in pochi istanti sarai più tranquillo e sereno e riuscirai a gestire meglio la situazione in cui ti trovi.

Facendo questo esercizio con regolarità e allo stesso tempo allenandoti tramite le tecniche respiratorie, sarà ogni volta più naturale e avrai, sempre di più, la padronanza della situazione. In altre parole, ti sentirai più libero e sicuro di te!

Dunque, un lavoro di sviluppo personale, come quello del DeRose Method, inizia innanzitutto dalla rieducazione della respirazione. Nel prossimo post ti insegnerò la nostra respirazione di base, la respirazione completa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *